Venerdì, 14 Giugno 2024
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Stagione 2009/2010

CALCIO FEMMINILE MARSALA: FESTEGGIAMENTI RIMANDATI …

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Il forte vento di scirocco blocca al porto di Palermo la motonave della Tirrenia, ed il Calcio Femminile Marsala, già pronto per l’imbarco, non può raggiungere Napoli. Dopo aver comunicato telefonicamente l’imprevisto al Presidente della Divisione Femminile Padovan - davvero tempestivo il suo interessamento - e dopo le dichiarazioni di rito della Tirrenia, volte a confermare la giusta “causa di forza maggiore”,

Leggi tutto: CALCIO FEMMINILE MARSALA: FESTEGGIAMENTI RIMANDATI …

Riparliamo di finale - Campionato Primavera San Pellegrino

Valutazione attuale: 2 / 5

Stella attivaStella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
AQUILINI2Riparliamo di finale - Campionato Primavera San Pellegrino Osservazioni del Presidente Aquilini (F.C.F. Como 2000 A.S.D.) In primo luogo onore alle ragazze della Roma... Per il resto... Mah!! Due percorsi diversi per scelta e per diversità di competizioni a carattere regionale. Realtà tra Nord e Centro-Sud. Como 2000: campionato a 12 squadre, quindi 22 partite e che partite! (Brescia, Atalanta, Mozzanica, Milan, Inter, Fiammamonza, Tradate, ecc...). Poi ottavi e quarti con Entella Chiavari e Tavagnacco, quindi 26 partite prima delle finali. Non un campionato della parrocchietta. Età.Le mie atlete veramente "primavera": Brumana classe '90, le altre classi '93, '94, '95. Questo è il futuro del calcio femminile: avere settori giovanili. Ringrazio le mie ragazze per la grande annata fatta. Parlando di regolamento così non va bene! Ci vogliono dei paletti ben precisi sull'età e sulla partecipazione delle atlete alle gare di campionato, per poter successivamente disputare le finali. Si eviterebbero così le solite furbizie fatte da un regolamento ingiusto e obsoleto.

Leggi tutto: Riparliamo di finale - Campionato Primavera San Pellegrino

Storica promozione del CF SÜDTIROL in Serie A !

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
MISTER GENTA PRENDE IL SUD TIROL E LO PORTA IN SERIE A di Walter Pettinati Ormai si può definire l'uomo delle grandi promozioni. Si parla di "Il Roberto" (così è chiamato da chi lo conosce bene). Mister Genta dopo aver portato il Trento alla ribalta calcistica (Serie A) e mediatica si è ripetuto con un altra squadra del SudTirol, il Vintl - Dalla serie B alla Serie A. Dopo la promozione in serie A2 si è preso un periodo di riposo pur rimanendo nel reparto tecnico della squadra. I risultati non sperati hanno fatto si che il presidente Luca Dalla Torre si giocasse, al momento giusto, la carta vincente: Roberto Genta. Dopo 13 risultati positivi consecutivi e una sconfitta (era squalificato) "Il Roberto" va a vincere in casa dell'avversaria di sempre e porta il SudTirol nell'Olimpo del calcio femminile. Roberto Genta è conosciuto per la sua passione, competenza e anche per la sua battaglia a tutela del movimento e di tutte quelle calciatrici che vogliono praticare il "calcio" femminile. Mi congratulo personalmente con Genta e con tutta la società per la promozione ottenuta e auguro un futuro roseo e pieno di soddisfazioni calcistiche a Roberto incitandolo a non tralasciare le sue ideologie per un futuro migliore del calcio femminile. GRANDE ROBERTO

Leggi tutto: Storica promozione del CF SÜDTIROL in Serie A !

Mozzanica - Dinamo Ravvenna 2 - 0

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
MOZZANICA FESTEGGIA LA PROMOZIONE IN SERIE A Cinquecento panini piu' un ricco buffet, trecento magliette celebrative, trecento sciagurate trombette, la macchina lancia coriandoli giganti, il bandierone copri tribuna, i palloncini, il sindaco, la banda in un tripudio di biancoazzurro. La promozione e' anche questo: una festa strapaesana vissuta con grande partecipazione da protagonisti. Ma quanta fatica per arrivare a questo momento. "Per due campionati abbiamo visto la promozione sfuggire quando pensavamo fosse alla nostra portata. - racconta il presidente Luigi Sarsilli - e quest'anno abbiamo cercato di fare meglio. Siamo partiti con il freno a mano tirato e la sconfitta col Milan ed il pareggio con l'Entella sono stati dei duri contraccolpi. Poi abbiamo capito che eravamo piu' forti di tutti. Abbiamo spiccato il volo e vinto alla grande. Questo non lo diciamo noi ma i numeri'. Adesso pero' arriva il bello. 'Godiamoci in pace questa festa e poi e' gia tempo di pensare al futuro. Sappiamo quanto e' dura la massima serie ma non ci faremo trovare impreparati. Geograficamente Mozzanica e' una piccola realta' ma con una grande passione. Il prossimo sara' un campionato di assestamento e poi sivedra'. Parola di presidente.'

Leggi tutto: Mozzanica - Dinamo Ravvenna 2 - 0

FIAMMAMONZA - VENEZIA CASINO’ 3-3

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Il Venezia trova nel finale il pareggio contro il Fiammamonza dopo aver avuto moltissime occasioni per portare a casa la partita con i tre punti che potevano garantire il quartultimo posto. Per 75 minuti la squadra veneziana si sente in ferie giocando con sufficienza senza grosso impegno ottiene molte occasini ma solo nel quarto d’ora finale si sveglia e recupera il risultato. Le veneziane partono subito in attacco al 3’ Bortot cerca il pallonetto di poco sopra la traversa, 10’ di nuovo Bortot lanciata da Tombola entra in area calcia ma la palla finisce sul palo, vantaggio per il Fiammamonza con Donghi con un pallonetto supera Penzo, 18’ Tombola lancia Chinello che calcio a fil di palo, 25’ scambio Ranzolin-Chinello che tira para Ferraro, 29’ angolo di Chinello colpo di testa di Lotto di poco fuori. Il secondo tempo il Fiammamonza raddoppia con Velati che trova una leggera deviazione di Laterza, al 5’ Ranzolin lancia Bortot che entra in area e calcia fuori da qui il Venezia cerca di recuperare la gara ma il Fiamma segna la terza rete con Greco al 29’ reazione delle veneziane dopo 2 minuti accorcia con Mason, l’assalto delle lagunari nei minuti finali porta Tombola di segnare al 40’ e nel recupero al 49’ con Capovilla pareggia, il risultato poteva essere a vantaggio del Venezia dopo che quarto d’ora finale l’assedio con gli errori sotto rete di Mason, Bortot, Ranzolin, Lotto, Capovilla.

Leggi tutto: FIAMMAMONZA - VENEZIA CASINO’ 3-3

REGGIANA-ROMA 2-1

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Vince e chiude nel miglior modo il campionato la squadra di Mister Milena Bertolini Al forfait dell'ultimo minuto di Magrini, Mister Bertolini risponde schierando in campo dal primo minuto la primavera Giubertoni (classe 93) al suo esordio assoluto in serie A. Sotto un insistente pioggia le due squadre hanno dato vita ad un incontro molto aperto con le granata padrone del campo nel primo tempo pur costrette a rimontare il gol di Marchese realizzato al 19'. Ma la Reggiana che aveva già impensierito l'estremo giallorosso ha ben presto raddrizzato l'incontro con Parejo che va a timbrare il suo ventesimo centro stagionale. Tocca poi a Brutti con una splendida punizione portare avanti le ragazze reggiane. Secondo tempo segnato invece da un notevole calo di tensione delle granata e Roma che prova con più convinzione a cercare il pareggio. Sono comunque le reggiane ad impensierire ancora più volte Serafino ma manca lucidità e concretezza. Buona la prestazione di tutto il reparto di centrocampo con Nasuti a dirigere e Barbieri a rendere facile ogni giocata, peccato lo svarione sul gol della difesa che perarlto è risultata impeccabile. Spazio anche alle giovani Fragni e Faragò a completare un'annata piena di soddisfazioni per il settore giovanile. Ora Reggiana che guarda all'ultimo impegno dell'anno con rinnovato entusiasmo, in Sicilia a giugno nella finale a sei sarà d'obbligo pensare positivo. In foto: Faragò Giusy, esordio in serie A

Leggi tutto: REGGIANA-ROMA 2-1

LAZIO-TORINO 0-2

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
LAZIO-TORINO 0-2 SOLIDARIETA' A CORTANI - Le ragazze del Torino non erano ancora sazie e così hanno battuto nell’ultima gara di questo spettacolare campionato la Lazio, rivendicando anche la sconfitta subita all’andata. Quinta vittoria in sei gare e quinto posto conquistato a discapito della Roma. Grazie a un finale di stagione entusiasmante le ragazze piemontesi sono riuscite a posizionarsi alle spalle delle quattro forze del campionato, superando all’ultima giornata la Roma, sconfitta a Reggio Emilia. Una grande soddisfazione per la società, per lo staff e per le ragazze che raggiungono così un prestigioso risultato con una formazione giovanissima, il che fa ben sperare per il futuro. Vittoria giunta grazie alla seconda rete in serie A della giovane Salvai e a Simona Sodini, che ha “dedicato” il goal alle supporter laziali che l’avevano ingiustamente “beccata” all’andata. Questo il commento del presidente alla fine della gara: “Sono soddisfatto per la gara e per il 5° posto raggiunto ma il mio sentimento più sincero è di solidarietà alla Presidente della Lazio Elisabetta Cortani, deferita dal Presidente della DCF, per questioni puramente formali e ininfluenti. Una vessazione che ritengo ingiusta verso una instancabile donna di sport che ha seguito dalla tribuna in mia compagnia la partita.” Il TCF tutto esprime, infine, tristezza per l’incidente gravissimo accaduto alla giocatrice Lanzieri che ha lasciato il campo per essere trasferita urgentemente in Ospedale per un probabile intervento al fegato. Auguri per una pronta guarigione.

Leggi tutto: LAZIO-TORINO 0-2

Pagina 5 di 57

Category

Author

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze il 15 settembre 2016  n. 6032.
Direttore Walter Pettinati - PROMOITALIA Editore.

Please publish modules in offcanvas position.