Sabato, 22 Giugno 2024
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Stagione 2009/2010

Campionato Primavera - Fase Nazionale - Quarti di Finale_ritorno

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
..ED ORA SI VOLA A SAN PELLEGRINO! di Mario Villa Saranno Torino, Como 2000, Brescia e Roma a giocarsi il titolo nazionale nella splendida cornice di San Pellegrino Terme (BG). Le quattro formazioni hanno tutte vinto anche la rispettiva gara di ritorno andando a bissare le già positive gare d'andata. Ora per le finaliste arriva il momento della verità e dall'11 al 13 Maggio le 'final four' decreteranno quale sarà la compagine a vestire il tricolore nella prossima stagione.

Leggi tutto: Campionato Primavera - Fase Nazionale - Quarti di Finale_ritorno

PRIMAVERA: FIRENZE BATTUTO 4 A 1 E LA ROMA VOLA ALLE “FINAL FOUR”

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Obbiettivo raggiunto dalla squadra Primavera che battendo ieri pomeriggio al campo Cinecittà Bettini il Firenze per 4 a 1 approda alle fasi finali del campionato italiano di categoria. La formazione di Marsili e Trovato si aggiudica anche la gara di ritorno con la squadra toscana ed entra tra le prime 4 squadre italiane, martedi le giallorosse disputeranno la semifinale affrontando una tra Brescia, Como e Torino con l’obbiettivo di raggiungere la finalissima in programma giovedì a San Pellegrino Terme (BG).

Leggi tutto: PRIMAVERA: FIRENZE BATTUTO 4 A 1 E LA ROMA VOLA ALLE “FINAL FOUR”

FIRENZE CONQUISTA LA SERIE A

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Grande festa a Firenze per il ritorno in Serie A. Festa viola a San Marcellino. Il Primadonna saluta il pubblico amico con la vittoria per due a zero nel derby contro il Siena. Al di là della gara, la giornata di ieri è stata tutta all'insegna della festa,per il ritorno nella massima serie dopo due anni di serie A2. Numerosi gli spettatori che hanno gremito gli spalti di San Marcellino, per partecipare alla festa del calcio femminile fiorentino e per omaggiare la squadra viola protagonista di una annata emozionante. “Siamo tornati in alto e ora vogliamo rimanerci commenta il tecnico viola Ciolli, non posso che essere soddisfatto per quello che ha fatto la squadra e siamo orgogliosi di riportare Firenze ai vertici del calcio femminile Nazionale”. Già nello scorso campionato il Firenze per pochi punti aveva sfiorato la promozione e finalmente dopo un anno lungo ed intenso, ma di grande crescita sul piano sportivo, Primadonna ha raggiunto l'obiettivo e può gioire a tutta forza.

Leggi tutto: FIRENZE CONQUISTA LA SERIE A

VENEZIA - REGGIANA 0 - 2

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
VITTORIA GRANATA IN LAGUNA Vittoria in laguna per la Reggiana che, pur padrona del campo, ha faticato non poco per arrivare al gol del vantaggio: è Costi brava a sfruttare un errore di Turra ed infilare l’incolpevole Penzo. Formazione con qualche sorpresa. Mister Bertolini lascia in panchina il bomber Sabatino e Veronica Brutti, al loro posto dall’inizio un’evanescente Vicchiarello (poi sostituita) ed una sempre più decisiva Fabiana Costi alla seconda segnatura in due gare. In cattedra capitan Nasuti che oggi ha condotto il gioco dall’inizio alla fine con grinta e precisione. Buono il debutto in porta dal primo minuto di Sabrina Tasselli (foto) che ha sostituito degnamente Vicenzi ferma per problemi fisici. Sotto tono la prova di Parejo che ha sprecato tutto mancando tre facile occasioni da rete a tu per tu con l’estremo difensore veneziano. Buono l’approccio di Sabatino entrata in sostituzione di Vicchiarello, gol per lei a tempo scaduto su una diffettosa parata di Penzo. Sabato prossimo al Mirabello ultima di campionato contro la Roma, gara in cui le granate dovranno riscattare la sconfitta dell’andata.

Leggi tutto: VENEZIA - REGGIANA 0 - 2

TORINO-FIAMMAMONZA 4-0

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Le granata calano il Poker Le ragazze del Torino chiudono in bellezza il campionato davanti al pubblico di casa. Le piemontesi battono il Fiammamonza, ormai retrocesso, e conquistano la quinta posizione. Le granata infatti con la vittoria reggiungono la Roma e nell’ultima giornata tenteranno di distanziarla. Nonostante le assenze importanti di Sodini, Carissimi, Parodi e Spanu le padrone di casa, scese in campo con una formazione ancora più giovane del solito, sono riuscite ad imporre il loro gioco. Il primo pericolo è stato creato dalla squadra ospite, quando al 3’ la giovanissima Re ha stoppato di petto e calciato al volo. Palla che si è stampata sulla traversa. Quella però è stata l’unica occasione creata dalle lombarde in tutto l’incontro. Poi il Torino ha preso in mano il gioco ed è stato padrone del campo per tutti i restanti 90’ della partita. Cambi di gioco, la velocità delle punte e le verticalizzazioni di gioco sono stati i temi caratterizzanti la partita granata. E’ mancata un po’ di convinzione sottoporta. Troppe infatti sono state le occasioni sprecate prima che la palla finisse in rete. Bonansea e Moretti ci hanno provato in ogni modo e da ogni posizione, ma Brilli non si è mai fatta sorprendere. Fino al 28’ quando, dopo aver respinto l’ennesimo tiro di Bonansea, non ha potuto nulla sulla conclusione da fuori di Moretti. Passano altri 2’ e la stessa Moretti, lanciata da Bonansea, batte il portiere avversario incrociando di destro sul palo lungo.

Leggi tutto: TORINO-FIAMMAMONZA 4-0

Chiasiellis - Brescia = 1-0

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Gli ultimi novanta minuti in casa hanno regalato al Chiasiellis tre punti bellissimi quelli che servivano per superare quota 20 e per salutare nel migliore dei modi il numeroso -e caloroso- pubblico di Mortegliano. Il gol della vittoria arriva al quinto minuto della ripresa. E la tribuna salta. E' Elena Cester a trafiggere la rete difesa da Cavagna, spingendo in rete un perfetto cross dalla destra di Cristina Miani. E ogni volta che la piccola attaccante pordenonese ha timbrato il suo cartellino, la gioia dei tifosi biancocelesti è stata sempre incontrollabile, perché Elena è sempre scesa in campo lottando col cuore per difendere la maglia del Chiasiellis. L'omaggio per lei è arrivato anche da mister Talotti, che sostituendola nel corso della ripresa, le ha concesso la standing ovation da parte del pubblico. Al triplice fischio l'applauso della tribuna si è fatto più forte per tutte le giocatrici, che si sono conquistate una salvezza bellissima, fino a qualche settimana fa quasi insperata. La partita non è stata tra le più belle, ma è cominciata subito forte per le friulane, che al 5' si sono viste annullare un gol della solita Bortolus, giudicata in fuorigioco dall'assistente dell'arbitro. Il Brescia non è stato a guardare, ed in più di un'occasione ha sbagliato dei gol da distanza ravvicinata. Caravilla però ci ha messo del suo, sottolineando ancora una volta la sua agilità e prontezza di riflessi tra i pali. Il primo tempo finisce così in parità, con diverse possibilità di sbloccare il risultato da una parte e dall'altra e soprattutto con le tifoserie impegnate in una bella gara di incitamento dalla tribuna.

Leggi tutto: Chiasiellis - Brescia = 1-0

Serie A - Il punto

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
SERIE A: IL BARDOLINO VEDE L'EUROPA PIU' VICINA Tavagnacco bloccato sul pari dalla Torres; in coda l'Atalanta saluta la A. di Mario Villa Nella punultima giornata di Serie A, soprese e amarezze. La Torres già campione d'Italia ferma sul pareggio il Tavagancco che perde punti importanti e la seconda posizione che le avrebbe potuto garantire l'Europa. Il Bardolino vince e si porta due punti sopra le friulane, mettendo una seria ipoteca sulla prossima Champions. Dopo il Fiammamonza, è l'Atalanta la seconda squadra ad abbandonare la Serie A, con le bergamasche che cedono alla Lazio trascinando così due formazioni lombarde in A2.

Leggi tutto: Serie A - Il punto

VENEZIA CASINO’ - REGGIANA 0-2

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
Il Venezia sebbene sconfitto dalla Reggiana riesce a salvarsi, resta in A per il secondo anno consecutivo. La partita è stata giocata dalle veneziane nel primo tempo un pò contratte, con la Reggiana più concreta il Venezia si fa vedere al 15’ con un tiro di Galvan di poco fuori ma l’occasione più grande clamorosa al 45’ contropiede Bittante-Capovilla quest’ultima calcia ma Tasselli respinge. Al2’ del secondo tempo Galvan mette al centro per Capovilla che stoppa di petto e calcia debolmente Tasselli respinge, al 5’ Parejo recupera palla da una punizione del Venezia lancia Costi che entra in area e trafigge Penzo, al 15’ Chinello da sinistra calcia di poco fuori, al 23’ di nuovo Chinello da una fuga da sinistra riprova il tiro questa volta il portiere respinge, al 25’ Bittante si fa anticipare al momento del tiro, 42’ Penzo respinge di piede su Parejo, 45’ dopo calcio d’angolo palla a Bittante che dal limite tira para Tasselli, al 47’ Sabatino prova un tiro senza convinzione Penzo scivola e la palla entra in porta. Ultimo impegno sabato prossimo a Monza con la già retrocessa Fiammamonza, oltre a quest’ultima retrocede in A2 anche l’Atalanta battuta 2 a 1 in casa dalla Lazio.

Leggi tutto: VENEZIA CASINO’ - REGGIANA 0-2

Pagina 7 di 57

Category

Author

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze il 15 settembre 2016  n. 6032.
Direttore Walter Pettinati - PROMOITALIA Editore.

Please publish modules in offcanvas position.