Sabato, 22 Giugno 2024
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

TORRES femminile: quale futuro?

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

tesse-manuela-torres14
Cosa ne sarà della Torres femminile? Questa è una domanda che molti addetti ai lavori si stanno ponendo in questo periodo in seguito alle voci che si rincorrono ormai da molti mesi sulle vicissitudini di questa importante Società, assoluta protagonista vincente delle ultime stagioni calcistiche nazionali. La manifestazione di protesta contro la Dirigenza, messa in atto alcuni mesi fa dalle giocatrici rosso blu, ha sollevato un problema per molto tempo passato sotto silenzio e che avrebbe dovuto essere affrontato con la dovuta decisione molto prima!
L’allontanamento di Manuela Tesse è l’ultimo atto di una situazione gestionale alquanto discutibile, con il presidente Marras che, attraverso il sito della Società sarda, ha ufficialmente dato le dimissioni dal Club, dimissioni, mi dicono, mai ufficialmente formalizzate, simili anche a quelle date come Coordinatore del consiglio del Dipartimento, delle quali non si ha nessuna traccia….!

Ho contattato Manuela Tesse perché esprimesse la sua opinione su quanto è successo in questi due anni durante i quali ha allenato la squadra rosso blu portandola ai successi della scorsa stagione (Scudetto e Supercoppa) e che nell’ultima, pur non ottenendo alla fine la vittoria finale, è arrivata a contendere al Brescia, sino all’ultima partita, lo scudetto e a disputare la finalissima di Coppa Italia.
“E’ stata una stagione difficile e anche sotto alcuni aspetti sfortunata nonostante l’impegno profuso da tutte le ragazze in ogni competizione a cui abbiamo partecipato.”
“La Società, che tante promesse ha fatto ad inizio stagione, si è “dissolta” nel tempo; il Presidente Marras non si è reso più ”contattabile” e le ragazze, Mister compresa.., sono rimaste SOLE anche nel gestire, in parte, delle problematiche che non erano di loro competenza come l’organizzazione delle trasferte, di cui mi sono assunta l’onere non certo indifferente. Comunque le ragazze sono state ammirevoli, hanno ben lavorato, si sono impegnate su ogni fronte e anche se poi alla fine non si è vinto, c’è stata la consapevolezza di aver fatto il massimo sul campo e anche fuori cercando di “accaparrare”, ad un certo punto della stagione, alcuni sponsor per affrontare in qualche modo gli impegni di quest’anno!”
“La manifestazione messa in atto mesi fa, con tanto di striscione in campo che chiedeva RISPETTO, è la punta dell’ICEBERG, di una situazione che durava da TROPPO tempo; non è stato facile…da parte mia e delle giocatrici arrivare a questo punto, ma “il silenzio” dall’altra parte era arrivato al limite della sopportabilità!”
“I contributi della Regione e della Provincia non mi risulta siano variati in questi due anni così come il fattivo apporto di Eurospin e di altri piccoli sponsor e la partecipazione in Champions ha portato anche altri buoni introiti, ma questo non è bastato a sanare una situazione “incancrenita” da alcuni anni e che non c’è stata la VOLONTA’ di risolvere per tempo.”
“Avevo proposto alla Società anche un PROGETTO a livello di scuola calcio per ampliare il settore giovanile. Avrei avuto l’apporto di alcuni componenti dello Staff tecnico attuale e di alcune giocatrici e pertanto i costi sarebbero stati ridotti, ma tutto questo è caduto nel vuoto più assoluto.” “Ho allenato una FERRARI in questi due anni, ma ad un certo punto non è stata messa più benzina…” questa è la simpatica frase che mi ha detto fra il serio e il faceto Manuela…e aggiungo io: “la benzina messa da lei e dalle ragazze non è bastata..”; un PIT STOP… che non ha permesso una decisa ripartenza verso la conquista di nuovi successi!
“Un vero peccato: auguro ogni bene a questa storica Società e a chi rimarrà sia a livello di giocatrici sia a livello di nuovi futuri Dirigenti che stanno cercando con tanta buona volontà di “rimettere insieme i cocci” e continuare la strada vincente percorsa in questi ultimi anni. Basterà? Non basterà?.... Nessuno, pare, sia in grado di dare delle spiegazioni su quanto è successo, le giocatrici stesse se lo domandano e sono pronte a difendere i propri diritti nelle sedi più opportune, comunque questo sito è disponibile ad ogni spiegazione in merito; chi di dovere lo dovrebbe fare sia per le ragazze sia per i tanti tifosi che la Torres femminile ha su tutto il territorio nazionale. Il Calcio femminile ha bisogno che la TORRES FEMMINILE rimanga ai vertici del calcio; troppi sono stati in questi ultimi anni i “ridimensionamenti” di alcune storiche Società che sono state protagoniste dei nostri Campionati, mi auguro, per questo, che si possa trovare una soluzione GIUSTA ed EQUA per tutti e che questa Società continui ad essere protagonista nel Calcio femminile nazionale ed anche Europeo attraverso la partecipazione in Champions. Questo meritano le giocatrici ed anche l’intera regione Sarda!

Mario Merati

Category

Author

Ricerca Articoli

Keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Firenze il 15 settembre 2016  n. 6032.
Direttore Walter Pettinati - PROMOITALIA Editore.

Please publish modules in offcanvas position.